Quantcast
Google+

mercoledì 2 aprile 2014

Pillole: Aforismi su Saggezza e Conoscenza, da un diario di Lev Tolstoj

Saggezza






Vi ripropongo alcuni estratti di un diario che Lev Tolstoj ha iniziato a tenere nel 1885, con lo scopo di collezionare pensieri sul significato della vita e sulla natura della conoscenza. Un pensiero al giorno per quindici anni circa, per ricordarsi di quanto il cammino verso la saggezza sia arduo e costellato di errori. Egli stesso diceva:
"L'unica conoscenza assoluta che l'uomo possa raggiungere è che la vita non ha alcun significato"
(Lev Tolstoj)

Di seguito alcune delle mie preferite:

La conoscenza è vera conoscenza solo se è acquisita attraverso l'utilizzo dell'intelletto e non della memoria.

Solo quando ci dimentichiamo quello che ci è stato insegnato, iniziamo a possedere la vera conoscenza.
(Henry David Thoreau)

Un flusso costante di pensieri espressi da altre persone è in grado di fermare e isterilire il tuo pensiero e la tua volontà di agire... Ecco perchè l'apprendimento costante ammorbidisce il cervello.... Interrompere il flusso dei tuoi pensieri per dar spazio ai pensieri degli altri mi ricorda l'osservazione di Shakespeare a proposito dei suoi contemporanei che vendevano la propria terra per poter vedere altri Paesi.
(Arthur Schopenhauer)

La vera saggezza non è la conoscenza di ogni cosa, ma il sapere quali cose nella vita è necessario, di ciò che è meno necessario, e di ciò che è completamente inutile sapere. Tra la conoscenza indispensabile figura il saper vivere bene, che equivale a sapere come produrre il minor male e la più grande virtù nella propria vita. Al giorno d'oggi, le persone studiano scienze inutili, ma dimenticano di studiare questa, che è la materia più importante.
(Jean Jacques Rousseau)

Quello che è importante non è la quantità di conoscenza, ma la sua qualità. Puoi sapere molte cose senza sapere che questa è la più importante.
Ci sono due tipi di ignoranza, la pura, naturale ignoranza nella quale ognuno di noi nasce, e l'ignoranza dei cosidetti saggi. Vedrai che molti di quelli che si definiscono "professori" non conoscono la vera vita, che disprezzano le persone e le cose semplici.
(Blaise Pascal)

C'è un solo vero sapere: quello che ci aiuta ad essere liberi. Ogni altro tipo di conoscenza è mero intrattenimento.
(Vishnu Purana, Indian Wisdom)

La via verso la vera conoscenza non passa attraverso prati soffici ricoperti di fiori. Per trovarla, una persona dovrà scalare ripide montagne.
(Josh Ruskin)

Un saggio non è spaventato dalla mancanza di sapere: non è spaventato dall'esitazione, dal duro lavoro, ma da una sola cosa- dal fingere di sapere le cose che non sa.
Devi studiare di più per capire che sai di meno.
(Michel de Montaigne)

La conoscenza più importante è quella che ti guida nel modo in cui conduci la vita.
(Seneca)

 (Vedi il primo post, Pillole:Pensieri sulla Vita)

Fonte: A Calendar of Wisdom: Daily Thoughts to Nourish the Soul, Written and Selected from the World's Sacred Texts by Leo Tolstoj

Nessun commento:

Posta un commento